Affiche L'effraction par-delà le trauma

L'effrazione può irrompere in modo fragoroso, violando ed invadendo un territorio, o, inversamente, svuotandolo della sua sostanza, non lasciando che le tracce del suo passaggio. In tutti casi la violenza é presente al primo colpo, nell'imprevisto dell'atto, nell'impossibilità di difendersi, portando all'incapacità di pensare l'intrusione. L'effrazione causa delle ferite che, non potendo essere elaborate dall'apparato psichico, si esprimono allora attraverso la malattia, le aggressioni, la tossicomania. Il volume è una raccolta di testi che illustrano e delimitano i contorni di una nozione più metaforica che metapsicologica, che ha il merito di permetterci di pensare a certe situazioni (maltrattameto infantile, abuso, stupro, violenza sessuale o fisica) incontrate sia nella clinica che nell'ambito quotidiano.

Ecrit par : Mónica Broquen - Jean-Claude Gernez

Ajoutez votre critique

Vous devez vous connecter pour pouvoir laisser une critique.

Se connecter

Faut-il lire "L'effraction par-delà le trauma" ? La réponse à cette question grâce aux membres Kifim, leurs notes et critiques. Retrouvez également toutes les infos sur ce livre : année de parution, auteurs, couverture, résumé etc.

Recommander ce livre
Partager
Gérez vos listes